a malapena

Uno dei primi rullini, c'erano le foto che mi scattasti tu quando ti portai quella vecchia Canon. me lo ricordo quel giorno, è scritto qua.
Finalmente ho comprato lo scanner per le pellicole perché svilupparli costa troppo.
E ci siamo trovati a parlare di foto come due anni fa, noi due che non ci baciamo più, non ci tocchiamo più. Mi hai detto che ho fatto un buon lavoro, mi hai chiesto se voglio tornare al mare domenica io te e la nostra bambina. Non ho fatto altro che tentare di guardarti domenica scorsa, è cosi difficile guardarti, perché mi piaci, è semplice, mi piaci sempre come allora, come quando t'ho conosciuto.
Ed ecco che risbuca fuori questo rullino per ricordarmi tutta la storia di me e di te.
Non sono triste adesso, a volte ti odio, mi serve per sopravvivere.
Qui tutto mi parla di te.
A malapena riesco ancora a raccontarlo.




spero

Un giorno vorrò rivedere tutta la mia vita su uno schermo in HD.
Tutte le facce le persone le cose che ho amato.
Spero di rivedere lo scoglio da dove mi tuffavo e il peschereccio in disuso dai cui tu mi urlavi spensierato 'dai raggiungici a nuoto!'
Spero di essere di nuovo felice così, ma non credo lo sarò più allo stesso modo, ci sono cose che non le puoi ripetere, le puoi solo rivivere negli occhi con nostalgia.
Spero di rivedere il terrazzo e i tuoi oleandri di cui ogni tanto mi prendevo cura staccando le foglie secche. Spero di rivederti sdraiato a prendere il sole, bello e ancora giovane e con tutta la vita davanti, anche se non ci sarà più tempo per noi. 
Spero di ritrovarvi sempre lì ad affollare le panchine con i bicchieri pieni di vino bianco, a fantasticare sul futuro ancora tutto da scrivere, quando le illusioni ancora non erano troppo amare con i cuori ancora intatti.
Spero di rivedere tutta la mia vita e le bambole preferite, ad aspettare che mi porti a mangiare il gelato con la 500 blu e la strada in discesa.
Spero di piangere ancora per tutto quello che ho ritenuto importate, per ogni amica e per ogni uomo che se n'è andato senza aspettarmi.
Spero di rifare ogni errore, di andarmene sbattendo la porta e trovarla socchiusa, perché il bene aspetta sempre.
Spero di non aver vissuto invano. Spero di aver incontrato te perché era scritto da qualche parte nel libro del destino, perché io al destino ci credo, all'amore, al bene, all'amicizia, a breve e a lunga scadenza. Io ci credo a questa cosa stupida del destino. Credo negli occhi e nelle mani, le tue. Ai profumi delle stagioni che ti ricordano sempre quello che è stato, che non ritornerà tale e quale ma che danno la speranza che qualcosa di bello ancora può esistere, che sei ancora in grado di farlo.
Tutta la mia vita. 
Drink!